mobile-icon

CHIEDI UN PREVENTIVO 06 83 65 17 85 392 448 9533

Disinfestazione formiche: specie e rimedi

Disinfestazione formiche: specie e rimedi 20 Mar

Disinfestazione formiche: che fare?

Sono piccole, operose e in apparenza innocue, ma le formiche possono infestare la tua casa. Quando te ne accorgi è ormai tardi e la loro presenza può trasformarsi in un’esperienza tormentata. Sei davvero sicuro di sapere eseguire una disinfestazione formiche?

Per riuscire a capire come eseguire una disinfestazione formiche efficace, è necessario apprendere i loro comportamenti e capire con quale specie hai a che fare. In Italia sono presenti ben 258 specie di formiche, poche, se consideri che ne esistono almeno 12.643 in tutto il mondo.

La disinfestazione formiche è la soluzione definitiva ai tuoi tormenti. Tuttavia, esistono anche dei rimedi naturali contro le formiche, che puoi attuare per attenuare la loro presenza.

Sei pronto a prendere appunti?

Stiamo per vedere come eliminare le formiche in casa.

Disinfestazione formiche: identificare la specie

Le formiche sono insetti antichi apparsi sulla terra milioni di anni fa. Sono solite vivere in colonie e svolgono un’attività ecologica importante per l’habitat in cui risiedono. Certo, se è casa tua, tutto cambia.

Le formiche fanno parte dell’ordine degli Imenotteri, la stessa famiglia di vespe e api. Come ogni insetto possiedono tre paia di zampe e il loro corpo presenta una chiara segmentazione tra testa, torace e addome.

Sulla testa hanno due antenne che svolgono la funzione di organi sensoriali e di comunicazione. Inoltre, possiedono mandibole robuste, che usano anche per difendersi da altri insetti.

In base alla specie, le formiche si riuniscono in colonie formate da pochi individui, fino a molti milioni. Vivono in modo pacifico, collaborativo, e sono organizzate in una struttura sociale suddivisa in caste:

  • La regina è la formica che depone le uova.
  • I maschi servono per l’accoppiamento.
  • I soldati sono formiche che difendono il nido.
  • Gli operai sono formiche che svolgono le principali attività della colonia: puliscono e procurano il cibo.

Le formiche preferiscono vivere in un clima caldo, meglio se tropicale. Tant’è, che gli unici continenti in cui mancano, sono la Groenlandia e l’Islanda.

Specie di formiche in casa

Vediamo quali sono le specie di formiche considerate potenzialmente dannose e che potresti incontrare in casa tua:

Formica argentina

Questa formica è di colore marrone, con sfumature dal chiaro allo scuro. Morde, ma non punge. È ghiotta di sostanze zuccherine.

Formica nera delle case

Di colore nero intenso, questa formica è veicolo di patologie come la salmonella, perché si ciba di rifiuti e opera anche in prossimità degli escrementi animali. Averla in casa può essere rischioso e può contaminare i cibi.

Formica bulldog

Può essere sia rossa che nera. È una formica aggressiva, che può pungere l’uomo. Si nutre di insetti o del nettare delle piante.

Formica marrone delle coste

È una specie di colore dal giallognolo al marrone. Questa specie scava il terreno attorno agli edifici e si nutre di frutta e cibi contenenti grassi e zuccheri.

Formica di fuoco

Ha la testa marrone, ma il corpo tende a essere più scuro. Se disturbata tende a essere aggressiva e può pungere lasciando delle vesciche. È una formica pericolosa, un grave infestante, perché può distruggere interi raccolti e invadere intere aree residenziali.

Formica nera dei giardini

Questa formica è di colore marrone scuro, tendente al nero, come la formica di fuoco, ma non ha pungiglione. Preferisce sostanze zuccherine, ma si nutre anche di carne.

Formica fantasma

Ha un colore pallido, con addome e zampe traslucide. Adora il cibo zuccherino e si insedia in aree umide. Quindi, attenzione ai pensili di cucina e bagno.

Formica odorosa

Di colore marrone o nero. Anche questa specie preferisce cibi zuccherini, ma sa approfittare del cibo dei tuoi animali domestici. Produce un odore simili a quello del cocco.

Formica delle zolle

Il maschio alato di questa specie, può essere confuso con le termiti. Adora tutti i cibi presenti in casa e, una volta introdotto, resta attivo anche d’inverno. Si sposta con facilità dietro i battiscopa e sfruttando i fili elettrici.

Formica faraone

Dal classico colore giallo-marrone, questa formica adora cibi proteici e grassi, ma si sfama anche con altri insetti. Nidifica in profondità e spesso in edifici riscaldati. Un banale spray insetticida potrà solo eliminarne una parte, dando il via alla formazione di nuove colonie.

Formica di Singapore

Di colore marrone chiaro, questa formica si nutre di proteine e zuccheri. È particolarmente attratta dagli oggetti in plastica, quindi nidifica in prossimità degli edifici. Attenzione agli impianti elettrici e di irrigazione. Questa formica può pungere ed è molto dolorosa.

Formica dello zucchero

Formica dello zucchero

Questa formica ha sfumature di colore che possono variare dal chiaro allo scuro. Agiscono in prossimità di piante, cespugli e rocce. Si nutrono di insetti vivi e morti, ma anche di sostanze zuccherine. Attenzioni ai bidoni della raccolta differenziata, perché adorano i rifiuti domestici. Possono anche spruzzare un acido dall’addome, come autodifesa.

Formica a zampe bianche

È una formica di colore nero, ma le sue zampe sono bianco-giallognole. Nidificare in prossimità di piante e tronchi d’albero, ma ha una predilezione per i bidoni dell’immondizia. Si ciba del nettare delle piante e di sostanze zuccherine in genere.

La disinfestazione formiche è importante per prevenire la trasmissione di infezioni. Ecco 4 consigli per capire come allontanare le formiche e arrestare il loro proliferare nell’attesa di un intervento professionale.

Il tuo problema non è eseguire una disinfestazione formiche, ma sono topi e ratti a preoccuparti? Questo articolo potrà aiutarti: CHE TIPO DI INTERVENTO ESEGUIRE PER UN’EFFICACE DERATTIZZAZIONE

4 rimedi naturali contro le formiche

Prima che diventino un problema troppo invadente, specialmente se la tua abitazione ha un giardino o vivi in prossimità di un parco, è meglio intervenire per fermare le formiche.

Dovrai agire come un esperto e paziente investigatore.

Segui le formiche e osserva il loro percorso. Devi trovare le fessure o i buchi che stanno utilizzando per accedere alla tua casa. Ma non solo. Se si sono stabilite da te, ci deve essere un valido motivo. Quindi, seguile anche per vedere quali sono le fonti di cibo a cui sono arrivate.

Se riesci, sarebbe molto utile, seppur difficile, individuare la zona in cui si trova il formicaio. In base alla specie di formiche con cui avrai a che fare, potresti trovarlo:

  • interrato in giardino, spesso nascosto da oggetti abbandonati al suolo per un lungo periodo;
  • all’interno dei tronchi di piante robuste, per esempio gli ulivi, o nelle radici di cespugli e altre piante;
  • in vasi e sottovasi di balconi e giardini;
  • nei muri di casa.

Raccolte le prove, mappati i percorsi e trovato il formicaio, ecco come agire senza ricorrere ai pesticidi.

Come allontanare le formiche: Olio essenziale di chiodi di garofano e aceto

Un rimedio naturale, molto usato, consiste nel lavare i pavimenti con una soluzione di olio essenziale di chiodi di garofano, o di limone, acqua e aceto. Le formiche odiano l’odore di questa soluzione e se ne staranno alla larga. Tuttavia, appena l’odore sarà svanito, torneranno alla carica.

Come eliminare le formiche con metodi naturali: il sale

Il sale è un altro ingrediente che può allontanare le formiche. Spargine un po’ lungo i battiscopa e gli infissi. Puoi potenziare l’effetto inumidendolo con qualche goccia di aceto o estratto di chiodi di garofano.

Come eliminare le formiche dalla cucina: alloro e origano

Alloro e origano essiccato sono invece ideali per proteggere i ripiani della cucina dove conservi gli alimenti. Un rimedio naturale il cui profumo è odiato dalle formiche.

Invece, se a essere presi di mira sono i cassetti della biancheria o gli armadi, puoi usare come repellente contro le formiche le foglie di menta. Lasciano un profumo gradito all’uomo, ma infastidiscono le formiche.

E se le blatte si annidassero in casa? Che brutta esperienza. Ecco come prevenire l’infestazione di blatte.

Come eliminare le formiche dalle piante: Fondi di caffè

Se noti le formiche sul balcone, per evitare che possano entrare in casa, usa i fondi di caffè. Mettili nei sottovasi o tra le piante. Purtroppo, alcune specie si abituano e dopo poco tempo questo rimedio non sortirà più effetto. Ma tentare ne vale la pena.

Puoi usare qualche goccia della soluzione per lavare i pavimenti, e provare un’azione combinata con i fondi di caffè.

Questi rimedi contro le formiche ti saranno utili, ma richiedono un impegno costante. In commercio esistono anche degli insetticidi che puoi usare per ottenere l’allontanamento delle formiche, ma non risolvono il problema definitivamente.

Disinfestazione formiche

L’unica soluzione che può garantirti una disinfestazione formiche definitiva è l’intervento di esperti del settore come SubitoDisinfestazioni Cattolica.

I nostri metodi sono infallibili, sia in ambienti interni che esterni. Non ci limitiamo all’utilizzo di prodotti specifici e compatibili con l’ambiente, ma procediamo con meticolosità. Osserviamo il tipo di formica che sta infestando la tua casa, e conoscendone i comportamenti e le modalità di riproduzione, possiamo intervenire con tecniche e prodotti specifici.

Togli pure le mani dai capelli. Per la disinfestazione formiche contatta IService.

Risolveremo il problema e ti consiglieremo le tecniche di prevenzione, per evitare che accada ancora.

Lascia un commento

Your email address will not be published.